Migliori Canne da Pesca

0
Migliori Canne da Pesca
9.5 Total Score
  • Kit da pesca completo: Canna da pesca telescopica + Mulinello da pesca con spinning + Custodia per sacca da pesca + Varie esche da pesca + ami da pesca + Alcuni accessori da pesca necessari.
Aggiornato il: 14 Gennaio 2019 2:22

LE MIGLIORI CANNE DA PESCA

Per riuscire bene nell’attività della pesca, come sanno bene gli appassionati, ma forse un po’ meno i neofiti, è necessario munirsi dell’attrezzatura giusta, a cominciare dalla canna da pesca.

Le canne da pesca, come è evidente, non sono tutte uguali e la scelta deve ricadere sul modello più adatto al tipo di pesca che si va a praticare.

Ecco una breve guida fornitaci da Canne da Pesca.eu  a riguardo.

CRITERI PER SCEGLIERE LA CANNA DA PESCA

In commercio è possibile trovare una vasta gamma di canne da pesca, diverse per forma, materiali, accessori, optional ed altro.

 Su quali criteri orientarsi dunque, al momento di comprarne una?

Principalmente su uno: prendere quella specifica per il tipo di pesca che si intende attuare.

Per quanto riguarda i prezzi invece, ad incidere sono diversi fattori, ma più l’oggetto è di qualità elevata sotto ogni aspetto, più alto sarà il costo.

TIPOLOGIE DI CANNE DA PESCA SUL MERCATO

Come abbiamo accennato, esistono varie tipologie di canne da pesca.

Al momento di acquistarla pertanto, attenetevi soprattutto ai seguenti parametri.

Riguardo alla flessibilità:

canne rigide: sono più adatte agli sportivi o, comunque, a chi è abbastanza esperto

canne semirigide: vanno bene per i dilettanti.

Le canne semirigide permettono di lanciare più facilmente, ma la sensibilità del pesce nel momento in cui abbocca è massima nelle morbide; in tal caso però, la reazione del pescatore alla sferzata è più lenta, quindi c’è una possibilità maggiore di perdere la preda catturata.

Secondo parametro da valutare: il peso.

Tenete presente che più la canna pesa più la pesca, di conseguenza, risulterà difficile.

Sul terzo parametro, la lunghezza, in linea di massima vige la regola secondo cui la canna deve essere tanto più corta quanto più è lontana la distanza di lancio.

La pratica tuttavia è un po’ differente, poiché molto dipende anche dai materiali e dal genere di pesca. Un consiglio? Sceglietene una media, la più versatile.

Altre varianti:

canna da pesca fissa: è priva di anelli ed è la più usata per la pesca a galleggiante. Recuperare la preda, con questo tipo di canna, non è sempre un’operazione semplicissima

canna da pesca detta “Bolognese”: è una variante di quella fissa con l’aggiunta però di anelli e mulinello. Il recupero della preda risulta più facile rispetto all’altra

canne da pesca telescopiche: sono formate da diversi pezzi smontabili e rimontabili, quindi la loro lunghezza è variabile. Si tratta di canne da pesca in un certo senso comode perché leggere e maneggevoli, inoltre occupano meno spazio e sono più agevoli da trasportare e da introdurre sull’aereo, ma di contro, sono meno resistenti delle altre e non hanno la medesima durata nel tempo, poiché nei punti di giunzione tendono a rovinarsi.

MATERIALI ED IMPUGNATURA DELLA CANNA DA PESCA

Le tradizionali canne da pesca in fibra di vetro sono state ormai quasi del tutto soppiantate da quelle realizzate in fibra di carbonio, decisamente più leggere, maneggevoli, elastiche e resistenti, ma per niente economiche: se date uno sguardo generale ai relativi prezzi, vi accorgerete immediatamente che essi sono tutt’altro che bassi.

Se siete principianti e non vi va di spendere tanto per la canna da pesca, optate per un modello in fibra mista, che garantisce buone performance in quanto mixa i vantaggi dell’uno e dell’altro materiale, ma ha un costo più contenuto.

Bada con attenzione anche al filo, agli anelli e all’impugnatura: il primo non deve essere soggetto a surriscaldarsi, i secondi devono essere piccoli e leggeri in modo da rendere più facile la funzione di guida della lenza, mentre la terza, se sottile (a sigaro) va bene per catturare i pesci piccoli, se a svasatura invece, è ottima per le prede medie e grandi.

CANNE DA PESCA: DOVE COMPRARLE

È possibile acquistare la canna da pesca presso i negozi specializzati, ma non solo.

Se fino a qualche tempo fa questi strumenti si potevano trovare solo presso i rivenditori infatti, oggi non è più così, essendo entrati anch’essi nel circuito della grande distribuzione.

Ovviamente è possibile comprare la canna da pesca anche in internet ma, se cominci ad approcciarti solamente ora a questa disciplina e non sei molto ferrato in materia, sarebbe preferibile farsi consigliare da un esperto.

Ricorda che la canna da pesca è lo strumento di base per questa rilassante attività sportiva e il soddisfacimento o meno dei risultati ottenibili, dipende in larga misura proprio da esso e non solo dall’abilità e dalla pazienza del pescatore.

LE MIGLIORI MARCHE DI CANNE DA PESCA

Quale marca di canna da pesca comprare? La marca è importante?

Diciamo subito che in commercio si trovano buoni prodotti a prezzi convenienti, ma se si vuole puntare sulla qualità e sull’affidabilità, è meglio orientarsi su marchi che ormai, nel settore, sono una garanzia.

Tra questi citiamo BadBass, Shimano, Italcanna, Abu Garcia e Milo, tutte aziende che possono vantare alle proprie spalle una tradizione pluridecennale.

Se desiderate qualche indicazione precisa sui modelli, sappiate che i seguenti sono stati giudicati fra i migliori del 2018:

– Shimano Catana CX 270 MH AZ 14-40

– Abu Garcia Devil 702M 10/30

– Plusinno FROD-LONG003-FBA

– Bad Bass 99064969

– Mitchell Catch 393

– Shimano Catana CX 270 MH AZ 14-40

CONSIGLI DI MANUTENZIONE E CONSERVAZIONE DELLE CANNE DA PESCA

Le canne da pesca, per quanto robuste e studiate per durare a lungo nel tempo, necessitano, come qualsiasi altra cosa, di un minimo di cura per mantenersi integre ed efficienti.

Dopo ogni battuta, la canna va sciacquata in abbondante acqua dolce per eliminare ogni residuo di quella salata (corrode le parti in metallo), dopodichè va asciugata con un morbido panno in fibra senza sfregare, ma semplicemente tamponando.

L’umidità è nemica della canna da pesca: prima di riporla nell’apposita custodia, essa va lasciata all’aria per qualche ora.

Se volete conservare la canna da pesca direttamente in barca, dovete prendere qualche precauzione.

Evitate di tenerla nei govoni, ma riponetela in cabina nel suo fodero.

Possibilmente, bloccate gli elementi con degli elastici: gli ondeggiamenti della navigazione, causando urti e shock, potrebbero danneggiare irrimediabilmente gli anelli.

9.5 Total Score

Alcune Immagini Interessanti

ragazzo, pesca, acqua
pesca, ragazzo, canna da pesca
pescatore, di pesce, mare del nord

Video Tutorial:

Unboxing #5 di Canne da Pesca! Spinning & Surf Casting

Guardalo in HD, Lascia un Like, Commenta e ISCRIVITI AL CANALE! SITO PESCAFISHING SHOP— https://www.pescafishingshop.com/it/ CANNA SPINNING— ...

Linea4316 - SET DI CANNE ECONOMICHE

Per info o ordine contattami qui: infopesca4316yt@gmail.com Dona qui: https://youtube.streamlabs.com/luke4316tvit La mia maglietta:: http://goo.gl/j8aXNF Altri ...

PESCA ORATA - LE CANNE COME DEVONO ESSERE

Ecco il secondo video che riguarda la pesca all'orata come la facciamo a Genova .... oggi parliamo di come devono essere le canne per questa pesca e del ...